| News |
   
   
   
   
   
   STORIA SIMBOLO    


Carissima amici e fratelli,
grazie del vostro operare con spirito di sacrificio e di condivisione. Il nostro stare insieme è fraternità e come tale ci vede impegnati a vivere la carità che si concretizza in pazienza, condivisione, coraggio, fiducia, abnegazione, accentazione, ecc.
Essendo fratelli in Cristo tra noi non ci devono essere "permalosità, invidia, maldicenza, gelosia".
Abbiamo l'identità di Figli di Dio, fratelli in Cristo, vivificati dallo Spirito e non possiamo vanificare il nostro operato.
Alla preghiera orale, personale, comunitaria, eucaristica, facciamo seguire le opere di misericordia corporale che ci portano ad essere accanto a chi ha bisogno, in molteplici modi. Siamo sempre, sempre in cammino. La nostra presenza è nelle parrocchie e dove ci invitano.
Il nostro Gruppo di Preghiera, nato nel 1972 a Ravenna, ha un logo che è lo stesso dell'Associazione. Esso è la nostra carta di identità e come tale è impresso anche nel nostro foulard verde-acqua. Indossare il foulard è importante perché è la nostra divisa ed è il mantello del pellegrino che nei tempi passati veniva usato da chi si recava nei posti santi per rinnovare la propria vita spirituale. Il foulard quindi è il mantello antico, ridimensionato per motivi di praticità, che ci accompagna nel cammino di conversione e ci richiama ai nostri doveri cristiani coerenti.
Il foulard deve essere sempre con noi perché va indossato negli incontri di preghiera, nei momenti comunitari nelle parrocchie e in diocesi o dove operiamo e privatamente quando siamo afflitti da sofferenze di varia natura.

Ora spiego il significato simbolico del Logo:
1. il cerchio: rappresenta l'unità della Chiesa ed il versetto del Prologo di S. Giovanni ne esprime la sua origine;
2. il triangolo: ci ricorda la Santissima Trinità;
3. la M, che interseca il triangolo, conferma la Chiesa quale nostra madre e maestra, nel contempo sottolinea la mediazione di Maria Santissima;
4. la croce, che termina con tre bracci portanti ognuno la propria marra proprio come l'ancora, ci ricorda che Cristo è la nostra unica forza e salvezza;
5. la lucerna ci invita ad essere "luce" nel mondo.
Non sono io la creatrice del logo; ho solo eseguito quanto mi fu chiesto nel 1975. non sapevo a che sarebbe servito, lo disegnai per obbedienza e lo custodii finché si fece il tempo e l'occasione per usarlo.

Esso e stampato sul nostro stendardo, sul foulard, sulla divisa "tipo fratino" che indossiamo nei vari servizi d'ordine in Chiesa o in altre manifestazioni, e sul copricapo giallo.
Abbiamo anche il nostro inno dedicato a S. Antonio che ha avuto l'approvazione di Sua Eccellenza Monsignor Vescovo Vincenzo Zarri

Pace e bene
Luisa Corazza

© Copyright Associazione Gruppo di Preghiera di Monte Paolo -ass.gruppopreghieramontepaolo@gmail.com - Webmaster